L’idea comune a molti è che fidelizzare i propri clienti abbia un costo superiore a quello che è il ricavo. Di conseguenza non creano Fidelity Card, non usano un programma di fidelizzazione e magari attuano delle strategie di sconti perché ritengono che “i clienti questo vogliono e questo io gli do!”.

Ma cosa conviene fare veramente? Applicare degli sconti o fidelizzare?

La risposta è semplice: è più faticoso fidelizzare, per questo si pensa che abbia un costo. Di certo il costo esiste ma in termini di risorse, di tempo e di strategie.

Fidelizzare i propri clienti a livello economico ha sicuramente un ritorno superiore all’investimento e non è soltanto dare la tessera fedeltà o il regalino al raggiungimento del monte punti, ma studiare e applicare una strategia che porterà il cliente a tornare e a diventare quello che in inglese chiamano “advocate”, cioè una persona che ti farà pubblicità.

Fidelizzare ha tanti benefici tra cui portare i clienti a parlare bene di te e portare i clienti che già ti conoscono a tornare.

Fidelizzare quindi costa troppo?
Costa troppo se non hai un ritorno, ma per avere un ritorno esistono delle strategie specifiche.